Hutchinson_Press_Camp_Griffus_Copyright_RomainLaurent-205

0 commentaire

Il Racing Lab di Hutchinson lancia i suoi Griffus 2.40 e 2.50

Nuovi copertoni per terreni misti, secchi e rociosi Il fabbricante di copertoni francese Hutchinson ha invitato la stampa ad inizio aprile nel sud-est della Francia, vici no Aix-en-Provence, per annunciare l’uscita di un nuovo modello di pneumatico destinato alle discipline Gravity Ebduro e DH: il Griffus! E non è uno ma sono due copertoni diversi che arrivano sul mercato con la denominazione Griffus: uno per l’anteriore con sezione da 2,50 ed uno per il posteriore dotato di una sezione da 2,40.   © John Colthorpe   Copertone da …

Nuovi copertoni per terreni misti, secchi e rociosi

Il fabbricante di copertoni francese Hutchinson ha invitato la stampa ad inizio aprile nel sud-est della Francia, vici no Aix-en-Provence, per annunciare l’uscita di un nuovo modello di pneumatico destinato alle discipline Gravity Ebduro e DH: il Griffus! E non è uno ma sono due copertoni diversi che arrivano sul mercato con la denominazione Griffus: uno per l’anteriore con sezione da 2,50 ed uno per il posteriore dotato di una sezione da 2,40.
 

© John Colthorpe

 
Copertone da competizione Enduro, DH

Il progetto Griffus trova le sue origini attraverso i piloti Enduro World Series sponsorizzati da Hutchinson. Alla base dei Griffus, c’è l’endurista Cécile Ravanel (tripla campionessa del mondo EWS) che voleva un copertone posteriore con un buon rendimento complementare all’Toro all’anteriore. Durante la concezione del Griffus posteriore da 2,40 e dopo delle prove dai risultati sorprendenti di questo copertone all’anteriore, Hutchinson ha deciso di sviluppare un secondo Griffus con sezione da 2,50 per l’anteriore per ottenere una coppia di copertoni Griffus anteriore/posteriore ben riuscita per terreni misti, asciutti, rocciosi. Sui segmenti Enduro e DH, il Toro rimane allora il copertone anteriore/posteriore per i terreni più grassi, mobili, mentre il DZO si rivela la scelta giusta per il fango e la neve.
 

© TDG-Photography

 
Dei profili ottimizzati: 2,50 anteriore / 2,40 posteriore

Un copertone come lo Hutchinson Squale non era del tutto adatto, essendo concepito come un copertone versatile per anteriore/posteriore che pertanto non è ottimizzato né per l’anteriore né per il posteriore. Analizzando il profilo dello Squale, ci rendiamo conto che i suoi tasselli intermedi sono troppo volminosi e troppo vicini ai tasselli laterali, contribuendo ad un rendimento e ad un’evacuazione del fango meno buona di quanto potrebbe sembrare a prima vista. Il Griffus sconfina quindi nel campo d’azione sello Squale e fa anche meglio di lui e propone due profili adatti specificamente per l’anteriore e per il posteriore: 2,50 per l’anteriore e 2,40 per il posteriore.
 
Racing LAB


 
La nascita di un nuovo copertone da competizione Hutchinson si svolge attraverso il programma Racing LAB basato su una stretta collaborazione fra ingegneri ed atleti professionisti che permettono di mettere insieme l’esperienza di ognuno con l’obiettivo di sviluppare i migliori prodotti. I copertoni che escono dal Racing LAB seguono il processo di sviluppo, test, commenti dei clienti, miglioramenti, fino ad ottenere dei copertoni del tutto riusciti e molto performanti. Se la R&D è fatta in Francia, la fabbricazione dei copertoni Racing LAB e quindi dei Griffus è anch’essa realizzata in Francia, a Chalette-sur-loing.
 
Griffus 2,40: copertone posteriore rapido con grip


© Romain Laurent
 
 
Il Griffus 2,40 è stato concepito per funzionare prima di tutto da copertone posteriore in Enduro / DH anche se può anche essere montato all’anteriore per una pratica di tipo All Mountain. Il Griffus 2,40 è un copertone concepito per conferire un eccellente rendimento conservando allo stesso tempo molta motricità e grip in frenata.
 
Analisi del profilo del 2,40


 
Contrariamente al profilo dello Squale, il Griffus 2,40 non dispone di tasselli intermedi ma di tasselli centrali più larghi.
Il notevole lavoro dei tasselli centrali spiega in gran parte il successo del Griffus 2,40 permettendo di associare delle caratteristiche antitetiche: rendimento, motricità, grip in frenata.
 

 
1/ Prima di tutto, l’angolo d’attacco dei tasselli centrali è abbastanza aperto per favorire il rotolamento e l’altezza è stata ridotta rispetto al Toro.
 
2/ Constatiamo una prima curva che permette di aumentare leggermente il contatto col suolo su questi tasselli per migliorare la motricità.
 
3/ Mentre una seconda curva situata dall’altro lato dei tasselli tipo ciottoli crea un vero e proprio spigolo per migliorare notevolmente il mordente in frenata.
 
4/ La fessura presente al centro del copertone permette di ottenere una migliore deformazione dei tasselli per maggiore aderenza ed evacuazione del fango.
 
5/ Infine, le parti in bassorilievo permettono di ottenere dei tasselli meno regolari e quindi di evitare fenomeni di scivolamento che ritroveremmo con dei tasselli grandi e lisci.
 
6/ I tasselli laterali sono rinforzati alla base formando una rotaia per una grande stabilità e molta aderenza sull’angolo.
 
Griffus 2,50: copertone anteriore aggressivo


© TDG-Photography

 
Lo avrete capito, il Griffus 2,50 è stato sviluppato per funzionare come copertone anteriore, in Enduro / DH. Il Griffus 2,50 è un copertone direzionale che privilegia il grip e l’aderenza laterale offrendo logicamente meno rendimento che il Griffus 2,40. Oltre al suo profilo, il suo volume importante di 2,50 permette di ottimizzare ancor di più il grip e le prese d’angolo.
 
Analisi del profilo del Griffus 2,50


 
Come il Griffus 2,40, il profilo del Griffus 2,50 non ha tasselli intermedi. Anche qui, i tasselli centrali sono stati studiati a lungo per offrire il miglior comportamento a questo copertone anteriore.
 

 
1/ L’angolo d’attacco è più aggressivo, gli spigoli sono quindi più importanti ed il mordente maggiore.
 
2/ I tasselli centrali comportano delle scalanature profonde per ottimizzare la loro deformazione e quindi l’aderenza.
 
3/ Sempre al livello dei tasselli centrali, dei rinforzi permettono di ridurre la taglia dei tasselli per migliorarne ancor di più la deformazione e conservare la stessa superficie di spigoli frontale.
 
4/ Guardando il profilo nel suo insieme, constatiamo che questo è costituito da ligne longitudinali di 4 tasselli alternati ad una parte vuota. Questo permette di conferire allo pneumatico molto mordente in frenata.
 
5/ Come sul 2,40, il centro del copertone spaccato permette di evacuare il fango più facilmente.
 
6/ Infine, i tasselli laterali sono scavati in cima come sul 2,40 per evitare lo scivolamento, e sui lati per una migliore deformazione e grip laterale!
 
Gomma Race Riposte Gravity


 
All’occasione del lancio del Griffus, Hutchinson lancia una nuova gomma Race Riposte Gravity, che sostituirà poi le gomme Race Riposte Enduro e la Race Riposte DH (presente su pochissimi copertoni Hutchinson). La Race Riposte Gravity è una gomma triple compound che riprende le stesse durezze della Race Riposte Enduro, vale a dire:
- struttura 94a che assicura una buona tenuta del copertone
- battistrada 50a morbido che offre molto grip ma con un ottimo rendimento
- tasselli laterali 40a molto teneri per favorire l’aderenza laterale
 
La Race Riposte Gravity è una gomma molto riuscita proveniente dalla competizione, che offre un alto livello di grip oltre a della precisione.
 
Carcassa Hardskin 66 tpi


 
I nuovi Griffus hanno una carcassa 66 tpi (eccellente rapporto fra rendimento e resistenza alle forature) rinforzata da cerchietto a cerchietto con il tessuto Hardskin proprio alla marca Hutchinson. Al Press camp di presentazione ha seguito una giornata di ride all’EVO Bike Park a Dignes les Bains dove nessuno ha forato con più di 50 copertoni in circolazione tutta la giornata; un ottimo primo indicatore in termini di resistenza alle forature.
 
Packaging top di gamma


© TDG-Photography

 
Hutchinson cura i dettagli anche nel packaging « Made in France« .
 
Fianchi neri o fianchi beige


© TDG-Photography

 
I Griffus 2,40 e 2,50 sono disponibili con i fianchi neri classici da 27,5 e 29 pollici e con fianchi beige solamente nella dimensione di diametro 27,5, almeno per adesso.
 

 
Il peso dei Griffus non è affatto eccessivo, compreso fra i 900 gr (27,5 x 2,40) ed i 1100 gr (29 x 2,50) a seconda delle dimensioni.
 
Già due vittorie in EWS


© TDG-Photography

 
Tutti i tester sembravano conquistati dal comportamento dei Griffus durante la giornata di ride all’EVO Bike Park su un terreno polveroso molto sfuggente. Dei copertoni molto sani, rassicuranti in termini di aderenza laterale come di grip in frenata. Allo stesso tempo, li si dimentica totalmente nelle porzioni di pedalata. Prima ancora di essere commercializzati, i Griffus possiedono già 2 belle vittorie internazionali con Isabeau Courdurier sulle manche EWS di Rotorua (Nuova Zelanda) e di Derby (Tasmanie). Nonostante i due terreni fossero abbastanza differenti, Isabeau ha utilizzato il 2,50 all’anteriore ed il 2,40 al posteriore sulle due mancher con successo. Obiettivi raggiunti per Hutchinson!
 
 
 

No related posts.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

*



Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>