Couverture-pneus-neige-psd-3-720 coepée

0 commentaire

Consigli dei professionisti: quali copertoni scegliere per pedalare sulla neve?

L’inverno è arrivato, è il momento di equipaggiarsi… Ma quali copertoni scegliere? Se abiti in montagna è importante sapere quali sono i copertoni più efficaci ed in quali condizioni. La questione della scelta dei comertoni è sempre complicata, le condizioni sono sempre diverse ed anche i modi di andare in bici.   Proverò quindi a presentarvi i diversi tipi di copertoni fra i quali scegliere a seconda dei tipi di terreni, della qualità della neve, ecc.   Sarà difficile fare una lista esaustiva delle marche o modelli perchè …

L’inverno è arrivato, è il momento di equipaggiarsi… Ma quali copertoni scegliere? Se abiti in montagna è importante sapere quali sono i copertoni più efficaci ed in quali condizioni.
La questione della scelta dei comertoni è sempre complicata, le condizioni sono sempre diverse ed anche i modi di andare in bici.
 
Proverò quindi a presentarvi i diversi tipi di copertoni fra i quali scegliere a seconda dei tipi di terreni, della qualità della neve, ecc.
 
Sarà difficile fare una lista esaustiva delle marche o modelli perchè ognuno ha delle sensazioni diverse al riguardo ma vi darò i migliori consigli possibili per trovare il copertone che risponde alle tue aspettative.
 
 
Ecco come scegliere i copertoni a seconda delle condizioni:
 
Quando la neve è dura (es: su una pista da sci battuta) bisogna privilegiare i copertoni rigidi e non troppo larghi (2,50 è ampiamente sufficiente). I copertoni rigidi hanno un buon grip sulla neve dura ed un copertone un po’ più largo sarà più stabile rispetto ad un copertone fino.
 
Esistono anche i copertoni chiodati per le piste molto dure o anche ghiacciate. Tuttavia i copertoni chiodati non vanno presi alla leggera: in seguito ad una caduta, il copertone rischia di far male al pilota più facilmente e su strada può fare qualche scintilla.
 


 
La fatbike permette anche di girare su neve dura ma il rendimento è meno buono.
Una fatbike va benissimo per divertirsi durante una passeggiata sulle piste da sci, il grip è molto pronunciato, ma renderà più difficile la presa di velocità.
 
Per aver provato la fatbike diverse volte, posso dirvi che il grip è veramente presente rispetto ad una MTB normale ma la presa di velocità è difficile. trovo anche che queste biciclette limitano il divertimento su una pista perché il pilotaggio è totalmente diverso ed è stato abbastanza difficile per me modificare il mio modo di pilotare.
 

 
Il 27.5+ invece è il compromesso fra i copertoni per MTB normali e quelli da fatbike.
Con una sezione fra le due, il 27.5 plus permette di avere il grip del fatbike e la velocità che permette il 27.5 normale.
 
Il 27.5+ permetterà quindi di godere di tutti i vantaggi su neve, ma quando questa si sarà sciolta i copertoni saranno meno adatti alla pratica della MTB.
 
Inoltre bisogna privilegiare i tasselli detti « ciottoli quatrati » per avere il più grip possibile sulla neve dura conservando allo stesso tempo la velocità.
 
Quando la neve è molle o fresca i copertoni mud (per il fango) sono i più adatti, ma bisogna evitare di avventurarsi in sentieri che non conosciamo, privilegia le piste che conosci bene!
Per questi copertoni è preferibile prendere una gomma più tenera per adattarsi al meglio alle condizioni imprevedibili del terreno.
 

 
 
Hai scelto i tuoi copertoni, li hai montati, ma ti chiedi a quale pressione gonfiarli?
 

 
Prima di tutto, è importante sapere che i consigli che sto per darti vanno adattati a seconda di ogni pilota e delle tue sensazioni sul terreno.
 
Regolare correttamente la pressione è essenziale per pedalare in buone condizioni, in molti gonfiano alla cieca e non prendono in considerazione questa regolazione molto importante.
 
A seconda del copertone, la pressione non incide allo stesso modo.
Per uno stesso pilota, la pressione nei suoi copertoni non dovrà essere la stessa se sono larghi o stretti.
Più il copertone è largo, meno ha bisogno di essere gonfiato.
 
Bisogna inoltre ricordarsi di adattare la pressione in funzione della neve, su ogni tipo di neve la pressione sarà differente.
 
Sulla neve dura è meglio avere dei copertoni belli gonfi, i tasselli si piantano meglio ed è più facile pedalare più veloce.
Sulla neve molle è preferibile abbassare leggermente la pressione per privilegiare il galleggiamento, per sorvolare e non piantarsi nella neve, un po’ come sulla sabbia.
 
 
Ora che i copertoni sono scelti e belli gonfi, come adattare il proprio pilotaggio sulla neve?
 
Sulla neve dura, si consiglia di mettersi leggermente più all’indietro rispetto a delle condizioni normali (chiaramente tutto dipende dalla pendenza), bisogna essere più fine nelle curve ed in frenata, il rischio di scivolare è molyo importante in certe gare come la Megavalanche, una caduta può costare cara. Non bisogna quindi spingere troppo altrimenti il crashè assicurato.
 

 
Bisogna anche evitare di inclinare la bici, perché il copertone non si deforma come sulla terra, quindi è preferibile rimanere sull’asse della bici in curva per non perdere il grip.
 
Nella neve fresca bisogna posizionarsi ancora più all’indietro. Se conosciamo la pista possiamo quasi pedalare come siamo abituati ma tenendo a mente che le curve e le distanze di frenata sono totalmente diverse.
In curva o nelle compressioni ad esempio, la neve può rallentarti molto e questo effetto va anticipato per evitare di fare un OTB (« Over The Bar », un passaggio sopra al manubrio).
Le distanze di frenata possono aumentare e bisognerà quindi anticipare le frenate.
 
Parlando di frenata, è importante soffermarsi su alcune cose.
Al livello del freno anteriore, con una frenata troppo forte si rischia che la ruota anteriore si pianti di più nella neve.
Per quanto riguarda il posteriore non c’è nulla da dire, ma non bisogna esitare a mettersi più all’indietro per rendere la frenata del freno dietro più efficace.
E’ un po come su una pista molto ripida dove per rallentare bisogna buttarsi indietro.
 
Bisogna anche fare attenzione a tutte le strutture in legno che possono diventare molto scivolose quando sono coperte di neve, bisogna fare molta attenzione per evitare di scivolare e di cadere da una passerella o da un wall ride.
 

 
Ecco tutto quello che c’è da sapere per girare in bici nella neve, che sia dura o molle, ora puoi stare sereno.
 
 
Consiglio di professionista:
 
Secondo Vincent Tupin, freerider francese, è necessario per pedalare nella neve montare dei copertoni MUD (fango), cioè montare dei copertoni dai disegni pronunciati e con dei tasselli grossi. I suoi copertoni preferiti per pedalare nella neve sono i Vee Tire Smasher.
 
 
Julie DARNAT, Team Unexpected Riders, Febbraio 2019.
 
 
 

No related posts.

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

*



Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>